COME SPENDERE I SOLDI - QUALCHE CONSIGLIO

Ristrutturare un bagno, una appartamento od una casa costa denaro, talvolta ai limiti delle possibilità e contemporaneamente all'acquisto dell'immobile. Vogliamo darvi qualche consiglio pratico per cercare di spendere al meglio.

Fate sempre una spesa proporzionata al valore del vostro immobile. Se avete una casa a via Montenapoleone a Milano od in piazza di Spagna a Roma potete spendere per finiture di pregio o mobili a misura, il mercato riconoscerà la spesa. Se vivete in quartieri di non particolare pregio non fate spese che non saranno mai riconosciute dal mercato immobiliare in una vendita.

Stabilite un limite di spesa, e tenete almeno un 15% da parte per imprevisti, che certamente ci saranno, metteteci dentro anche il costo della cucina ed i mobili.

IL COSTO DEI MATERIALI

Pavimenti, rivestimenti, sanitari, rubinetti, infissi, porte, tende, mobili, sono tutte voci che concorrono alla spesa. Non vi fate trascinare dai venditori o da un innamoramento, spesso un decoro costa più di tutti i pavimenti della casa, il primo si vende al metro lineare od al pezzo, i secondi a mq. Scegliete con cura i materiali, e soprattutto, non chiudete subito, riflettete qualche girono, rivedete le cose, parlatene e poi verificate se le scelte fatte vi convincono e se i costi complessivi sono corretti.

I materiali edili sono come i tappeti persiani, il listino è valido, ma gli sconti possono variare dal 20 al 50%, a seconda dei materiali e delle condizioni che i fornitori possono farvi. Architetti e simili spesso hanno una discreta scontistica dai fornitori e potrebbero girarvela al completo. Noi lo facciamo sempre. Per correttezza professionale nei confronti del Cliente. Non ci piacciono i sistemi di arrotondamento del compenso.

IL COSTO DEI LAVORI

Potete scegliere di fare i lavori in economia, cosa sempre più difficile dati i regolamenti e gli obblighi della sicurezza, spesso frutto di incubi da burocrati. Nella maggior parte dei casi sarà meglio orientarsi verso un'impresa che vi realizzi tutti i lavori. Avrete anche un solo soggetto con il quale discutere. Attenzione a redigere un elenco dei lavori completo, che preveda anche gli impianti, con alla base un progetto esaustivo, altrimenti ci si espone facilmente a maggiori spese. Per sicurezza vostra e correttezzacon degli esecutori, le varianti date in corso d'opera devono essere stabilite per iscritto, in modo che non ci siano malintesi.

IL COSTO DEL TECNICO

Il tecnico che vi segue nelle pratiche, spesso assurde e cervellotiche, e nei lavori è una persona che può essere davvero utile e può guidarvi nel labirinto dei lavori edili e delle spese. Come in tutte le cose, dipende ovviamente dalle persone, ma una cosa è certa: valutate bene chi vi chiede cifre ridicole per galleggiare in un mercato inflazionato. Veramente è possibile che un professionista possa ridursi a guadagnare meno di 5 Euro lordi per un'ora di lavoro? Su cui deve anche pagare le tasse?

IL SISTEMA DEI CONTRATTI

Non ci credete troppo, non fidatevi di chi vi dice che realizza tutto in tre settimane, le nostre sono case di muratura, non di legno come quelle che vedete nelle trasmissioni televisive. Si possono accelerare i tempi, ma di solito aumentano i costi. Fate degli accordi ragionevoli, corretti nei confronti degli esecutori e, come per i soldi, considerate una percentuale di aumento dei tempi.

UNA CHECK LIST DA RISTRUTTURAZIONE

  • Valutate l'investimento che siete in grado di sostenere;
  • Definite un elenco delle vostre effettive esigenze;
  • Redigete un progetto di massima che serva a chiarire le possibilità dell'immobile;
  • Date preferenza all'utilizzo ottimale degli spazi;
  • Fate una prima valutazione economica dei lavori;
  • Fate una prima scelta dei materiali;
  • Fate redigere un computo di massima della spesa;
  • Redazione del progetto esecutivo, compresi materiali e computo estimativo;
  • Offerte per la realizzazione;
  • Scelta finale dei materiali e valutazione finale dei lavori;
  • Contratti;
  • Esecuzione dei lavori.